Skip to main content

Ben & Jerry's Ice Cream

Ben & Jerry's Ice Cream

Ben & Jerry's Ice Cream

Riscaldamento globale. Cambiamento climatico. Giustizia climatica.
Cosa significano?

Viviamo in un mondo in cui gli effetti del cambiamento climatico sono sempre più reali: dallo scioglimento delle calotte polari a dilaganti incendi boschivi, non si può più negare che l'inquinamento da carbonio causato dall'uomo stia influendo sul nostro fragile pianeta. Le prove scientifiche non lasciano dubbi: il riscaldamento globale è un fatto certo e ha già un impatto sulle persone di tutto il mondo. La domanda ora è: “Cosa stiamo facendo per affrontarlo?”

Read More 

Gli effetti sul pianeta e sulle persone:

Ogni anno che passa, assistiamo a regimi di precipitazioni mutevoli, quali piogge più intense in tutto il mondo, notevoli cambiamenti nell'Artico, mutazioni delle stagioni agricole per le coltivazioni, livelli dei mari in aumento e acidificazione degli oceani. Alcuni di questi cambiamenti climatici avranno delle enormi conseguenze a livello ecologico e sociale. Per una crudele ironia della sorte, le persone che vivono nei paesi in via di sviluppo, cioè quelle che hanno minore possibilità di adattarsi al cambiamento climatico, saranno quelle a pagare il prezzo maggiore dei 200 anni di industrializzazione e inquinamento da parte dei paesi sviluppati. Si tratta di un vero problema legato alla giustizia climatica.

 

Soluzioni:

Non è mai stato così urgente agire per ridurre notevolmente le emissioni globali di gas serra, e farlo in modo da condividere equamente gli oneri e i rischi del cambiamento climatico tra le nazioni di tutto il mondo. Infine, dobbiamo rompere il nesso tra crescita economica e sviluppo, e l'esaurimento e l'estrazione delle risorse naturali.

Non esiste una soluzione rapida per risolvere il cambiamento climatico, ma sappiamo cosa dobbiamo fare. Dobbiamo:

  • Dismettere i combustibili fossili
  • Aumentare le fonti di energia rinnovabile
  • Stabilire un prezzo per l'inquinamento da carbonio
  • Collaborare con i paesi in via di sviluppo per investire nell'energia rinnovabile

Cosa significa tutto ciò per Ben & Jerry's?

Ben & Jerry's è da molto tempo che lotta per la giustizia climatica e per trovare metodi per ridurre l'impatto ambientale della sua attività. Nel 2002 abbiamo lanciato un programma di compensazione delle emissioni di carbonio per i nostri stabilimenti produttivi ubicati in Vermont. Nel 2007 abbiamo lanciato la prima campagna legata al riscaldamento globale in partnership con la Dave Matthews Band. Abbiamo investito molto presto e frequentemente in tecnologie efficienti in tutti i nostri stabilimenti produttivi, nella catena di approvvigionamento e nei negozi di gelati per aumentare l'efficienza energetica, riducendo al contempo la nostra impronta di carbonio.

Read More 

Quasi tutte le aziende emettono dei gas serra per le loro attività, così come Ben & Jerry’s. Ci affidiamo all'agricoltura per i nostri ingredienti principali, in special modo per i prodotti caseari, così come agli stabilimenti produttivi per ottenere i nostri prodotti, ad autocarri per trasportare i prodotti finiti e a congelatori per mantenere la temperatura del nostro gelato. Conosciamo la nostra impronta di carbonio e stiamo lavorando sulle nostre attività per ridurla. Stiamo lavorando con gli allevatori per ridurre le emissioni di metano delle fattorie; stiamo conducendo un cambiamento verso congelatori più puliti ed ecologici negli Stati Uniti, e abbiamo costruito il "Chunkinator" presso il nostro stabilimento nei Paesi Bassi che alimenta la fabbrica mediante i sottoprodotti dei gelati. Sappiamo che ciò che abbiamo fatto non è sufficiente e che dobbiamo impegnarci ulteriormente. Facciamo dei progressi che vengono indicati ogni anno nel nostro rapporto SEAR sulla valutazione sociale e ambientale. Trova ulteriori informazioni sulle misure che stiamo applicando per ridurre la nostra impronta di carbonio e sul nostro piano di raggiungere un'energia completamente pulita presso tutte le nostri sedi degli Stati Uniti entro il 2020.

unisciti al Movimento per il clima!

Grazie anche agli oltre 3,5 milioni di cittadini in tutto il mondo che hanno firmato la petizione su Avaaz, che richiedeva ai leader mondiali di prendere provvedimenti seri in occasione della Conferenza sui Cambiamenti Climatici delle Nazioni Unite (COP21), 196 Paesi hanno firmato lo storico Accordo di Parigi, impegnandosi a mantenere l’aumento delle temperature globali sotto 1,5 gradi Celsius.

Adesso è arrivato il momento di impegnarsi.Bisogna mantenere una pressione costante sui leader mondiali, affinché procedano con una rapida transizione verso fonti di energia rinnovabili al 100% e garantiscano il raggiungimento dell’obiettivo più ambizioso: un futuro più verde e più pulito.Aggiungi la tua voce a quella di milioni di persone. Chiedi impegni concreti per il clima e firma la petizione oggi stesso!

 
 
Domande frequenti:
Back To Top